Logo

2012.  Ottava edizione del Reggio Calabria FilmFest

La serata conclusiva è stata caratterizzata dalla Fabbrica dei Giovani, realizzata in collaborazione con la rivista "Fabrique du Cinema". Sul palco del Teatro "F.Cilea" insieme alla conduttrice della kermesse Rosaria Cannavò e Bruno Di Marino, direttore artistico del Reggio Calabria Film Fest, sono intervenuti le attrici Giulia Valentini, Francesca Valtorta, il regista Ivan Silvestrini e Davide Manca, direttore artistico della rivista. Nel corso della serata, all'attore Primo Reggiani, assente per impegni professionali, è stato conferito il Premio Raf Vallone, che è stato consegnato da Saverio, figlio dell'attore. Successivamente, Vera Dragone, presidente del Premio Vittorio De Seta, nonché nipote del regista siciliano, ha premiato il miglior documentario dei nove in gara.

fabrique

Il Premio Vittorio De Seta, curato da Novella Spanò, Piergiorgio Scuteri e Stefano Perrella, è andato a "Senza trucco" di Giulia Graglia. Gli altri premi, che sono stati consegnati nelle quattro serate del Festival sono: Il Premio Musica del Mediterraneo, è andato a Federicio Zampaglione, il Premio Leopoldo Trieste è stato conferito all'attore Luca Lionello, il Premio Città Metropolitana di Reggio Calabria è andato a Hassani Shapi, il Premio regia Fata Morgana ad Ivan Silvestrini, il Premio "Fabrique du cinema" a Francesca Valtorta, infine a Giulia Valentini è stato consegnato un riconoscimento come giovane rivelazione.

Grande successo anche per le matinè – Sezione "Voci di dentro" che hanno coinvolto gli studenti dei principali istituti scolastici reggini. I temi della legalità, della coscienza civile e del rispetto dei valori sociali, sono stati al centro dei dibattiti, in cui magistrati, giornalisti ed educatori, hanno interagito, rispondendo alle domande degli studenti. Tra le scuole, inoltre, l'Istituto Tecnico Economico "R. Piria", è stato premiato per il cortometraggio "La melodia della memoria", primo classificato al concorso Italia – Svizzera.

Nel corso della manifestazione, altri due momenti significati, hanno riguardato l'omaggio al grande cantante Mino Reitano e ad Enzo Mirigliani, con la presenza della figlia Patrizia Mirigliani e delle Miss Italia Stafania Bivone e Gloria Bellicchi. Da sottolineare la collaborazione con la Camera regionale della Moda, presieduta da Giuseppe Fata, in una serata che ha unito il cinema alla moda, con un tributo a Sofia Loren e la sfilata di abiti d'epoca. La prima giornata, ha visto protagonisti gli studenti del corso di scenografia dell'Accademia delle Belle Arti, che hanno partecipato ad un workshop a Villa "Zerbi", alla presenza di Osvaldo Desideri, Premio Oscar per la Migliore Scenografia per il film "L'Ultimo imperatore" e Massimo Scaglione, regista del film "La moglie del sarto", con Maria Grazia Cucinotta.

neri  mirigliani

Impegno costante e massima applicazione da parte di tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dell'edizione 2012 Reggio Calabria Film Fest, in primis il presidente della Fondazione Calabria Film Commission Gianluca Curti, Michele Geria direttore organizzativo del Reggio Calabria Film Fest, Giuseppe Agliano, delegato dalla Regione Calabria ai rapporti con la Fondazione, l'avvocato Pasquale Gallo, consulente legale della Fondazione e Sante Foresta, responsabile progetti speciali per la Fondazione, nonché l'intera macchina organizzativa che ha lavorato con efficienza e professionalità.

Tante anche le proiezioni, come l'anteprima nazionale del film "Quel che resta" con Luca LionelloGiacomo Battaglia e Gigi Miseferi, "Aspromonte" e "La moglie del sarto", pellicole coprodotte dalle Fondazione Calabria Film Commission, insieme al film "Il sud o niente" del regista Fabio Mollo, presente ieri sera, sul palco del Teatro "F.Cilea".